fantasmi

Benvenuto/a in Fantasmi, se sei una persona suggestionabile, forse questo luogo
non fa per te... Se sei amante del mistero, vuoi dare il tuo parere sugli alieni, pensi d'aver vissuto esperienze particolari... entra e investiga insieme a noi il mistero, dalla terra al cielo e oltre la vita.... Smile
fantasmi

la vita oltre la morte


    Risolto il mistero del Triangolo delle Bermuda?

    Condividere
    avatar
    Locandiera
    presidente
    presidente

    Numero di messaggi : 86
    Età : 41
    Località : la cucina ahahahah
    Data d'iscrizione : 27.05.08

    Risolto il mistero del Triangolo delle Bermuda?

    Messaggio  Locandiera il Gio 24 Set 2009 - 11:27

    Vi metto qui come l'ho trovato su yahoo un'interessante articolo, ma su cui io non mi trovo d'accordo in vari punti... Shocked
    ***************************
    Risolto il mistero del Triangolo delle Bermuda


    Dopo il nuovo mondo scovato nel vulcano della nuova Guinea e il mistero dell’Isola di Pasqua
    un altro ‘x-file’ è stato svelato, stavolta dai ‘Molder’ e ‘Scully’ della BBC: il triangolo delle Bermuda
    sarebbe stato sdoganato, da pezzo di cielo maledetto a classica rotta con inconvenienti ‘normali’.
    O Così pare.

    Il numero di navi e aerei scomparsi tra questo triangolo di cielo e mare negli anni 40,
    ha reso questa zona una tragica leggenda ammantata da un mistero impenetrabile.
    Ora, grazie all’investigazione certosina di un giornalista della BBC due delle sparizioni accorse
    in questa zona alla fine del 1940, due arei con ben cinquanta passeggeri, avrebbero trovato
    una spiegazione logica, che risolverebbe l’arcano. Basta con le maledizioni tropicali,
    le leggende e le storie alla ‘Lost’, all’origine della scomparsa dei due velivoli
    ci sarebbero la mancanza di carburante in un caso e un guasto tecnico,
    dovuto al modello non propriamente deluxe, nell’altro.

    A quanto pare a quel tempo i viaggi che da Londra portavano alle Bermuda viaggiatori
    e temerari erano ancora agli inizi e con rischi tecnici non indifferenti, in volo questo era l’itinerario più lungo,
    e per fare rifornimento di carburante la tappa d’obbligo era alle Azzorre. Nonostante questo a seconda
    delle condizioni di volo, altitudine e turbolenze, il carburante poteva essere ‘bruciato’ più rapidamente del previsto.
    Così come sembra sia successo allo Star Tiger della British South American Airways (BSAA):
    arrivato già con alcuni problemi, bussola e riscaldamento mal funzionante, alle Azzorre era ripartito
    per poi scomparire nel nulla, gli ‘investigatori’ della BBC ipotizzano che il pilota volasse a una
    quota più bassa del previsto per riuscire ad avere un riscaldamento adeguato, consumando
    però più carburante. A far precipitare l’aereo potrebbe essere stato quindi un mix di fattori,
    i venti contrari, il poco combustibile consumato velocemente e l’'altezza’ a cui volava.

    Nel secondo caso invece un altro velivolo della BSAA, lo Star Ariel, si ricondurrebbe
    tutto alle carenze dell’aereo: data l’altezza e le condizioni atmosferiche in cui volava,
    è stata esclusa la carenza di carburante mentre più plausibile, sarebbe la cattiva progettazione
    di quel modello d’aereo, l’Avro Tudor IV, già conosciuto per i suoi difetti da molti suoi ex-piloti.
    Tra i possibili mal funzionamenti rei di aver causato la sua caduta, un’esplosione dovuta a un
    impianto di riscaldamento allora ancora ai primordi e in quel caso mal progettato.
    Al tempo si pensò invece di dare la colpa a non bene identificate cause esterne,
    cosa che inevitabilmente portò a far nascere e aumentare il mistero di quest’area della Terra.

    Se per gli aerei scomparsi sembra possa esserci una causa reale e ‘normale’ ancora non
    è dato sapere nulla sulle navi: cosa ne è stato? Si è trattato anche in questi casi di
    scomparse plausibili? Il mistero continua.

    Yahoo! Viaggi


    _________________
    "Ogni mito riflette il mondo da cui ha avuto origine
    e ogni tempo ha le sue leggende. Oggi abbiamo le leggende metropolitane"

    (La Locandiera)
    Se vi va, fate un giretto anche nel mio Forum o nel mio sito di leggende
    avatar
    Locandiera
    presidente
    presidente

    Numero di messaggi : 86
    Età : 41
    Località : la cucina ahahahah
    Data d'iscrizione : 27.05.08

    Re: Risolto il mistero del Triangolo delle Bermuda?

    Messaggio  Locandiera il Gio 24 Set 2009 - 12:03

    secondo me rimangono solo ipotesi, leggendo l'articolo non mi sembra che siano
    state portate prove concrete di ciò che è stato affermato, ma solo appunto ipotesi.

    Spero anch'io che un giorno si arrivi a dare una spiegazione logica al mistero del triangolo delle
    Bermuda, ma fino ad oggi abbiamo solo e soltanto un mare d'ipotesi e poche prove concrete
    che possano spiegare il mistero...

    Se vi capita fra le mani il lbro che vi ho citato nella sezione i libri del mistero...
    Il grande libro dei misteri irrosolti I vi renderete conto di quanti casi non hanno
    mai trovato una soluzione e in effetti che dire di quelle navi che scomparivano
    già nel 1800... la strumentazione non era certo quella odierna, quindi cosa
    le inabissva? E ch dire dei corpi di persone scomparse mai trovati? Fossero anche morti
    in mare, prima o poi qualcosa le acque avrebbero dovuto restituire...
    per cui, secondo me, è ancora troppo presto dire svelato il mistero, finchè
    molti dei casi del passato rimangono ancora nel loro alone di mistero Smile


    _________________
    "Ogni mito riflette il mondo da cui ha avuto origine
    e ogni tempo ha le sue leggende. Oggi abbiamo le leggende metropolitane"

    (La Locandiera)
    Se vi va, fate un giretto anche nel mio Forum o nel mio sito di leggende

      La data/ora di oggi è Mar 24 Ott 2017 - 3:30